In order to view this object you need Flash Player 9+ support!

Get Adobe Flash player
Joomla! Slideshow

Grignolino

Piemonte D.O.C. Grignolino

Grignolino del Monferrato Casalese D.O.C.

 

Il vitigno Grignolino si adatta bene ai terreni calcarei e ¨tufacei¨ di cui è ricco il Piemonte in particolare il Monferrato.
É definito da molti un vino ¨contro natura´ perché essendo difficile da produrre, da vinificare e non riscontrando ancora in pieno i consensi del mercato (è un vino non omologato alle tendenze dei consumi, ma ¨anarchico¨ come disse Veronelli), visto che non piace ai neofiti ma agli intenditori. Verrebbe da chiedersi perchè insistere, la risposta viene solo dal fatto che il Grignolino è l´espressione più tipica del ns. Monferrato in fatto di qualità.
Fra le ipotesi sull´origine del nome del vitigno le più accreditate sono quelle secondo cui Grignolino deriverebbe da ¨grignole¨, i semi dell´uva in dialetto piemontese. In genere è coltivato sui terreni più ¨magri¨ (tufo,calcare) perchè avendo radici che si espandono in verticale ben si adatta a tali condizioni.
Sistema di allevamento controspalliera con potatura guyot tradizionale (potatura corta con sperone,totale 6 gemme) con densità di impianto di 5000-6000 ceppi/ha e resa di 1-1,5 kg. circa di uva per ceppo,frutto di un diradamento post invaiatura che ha lo scopo di destinare all´invecchiamento solo i grappoli migliori e ben maturi. Conduzione manuale della chioma ed inerbimento del terreno.
La vendemmia manuale avviene a completa maturazione dei grappoli (lignificazione dei grappoli) di solito a metà-fine settembre.
L´unicità di questo ns. ¨ambasciatore¨ è data dal fatto che le bucce degli acini del Grignolino essendo molto ricche di sostanze aromatiche (terpeni ,in questo caso il geraniolo) i quali aumentano notevolmente in particolari condizioni climatiche come le forti escursioni termiche tipiche delle ns.zone nei periodi di fine estate (agosto-settembre, periodo di fine maturazione delle uve), conferiscono appunto questi aromi inconfondibili e quasi unici, che fanno del Grignolino un vino rosso adatto a più tipi di abbinamento.
La vinificazione avviene a temperatura controllata con pigiatura delle uve poi messe a fermentare e a macerare con bucce e vinaccioli per breve periodo (3-5 giorni), evitando così all´alcool formato di ¨estrarre¨ dai numerosi vinaccioli presenti la caratteristica astringente, troppo invasiva al gusto. Segue stabilizzazione , microfiltrazione ed imbottigliamento .
È un vino da consumare giovane per apprezzare appieno le sue qualità, anche se di recente ha dato ottimi risultati l´affinamento in botti grandi di rovere per alcuni mesi.
Ha un caratteristico colore rosso rubino tenue, un profumo netto e fruttato con richiami di spezie (pepe) e fiori (geranio). Il sapore è tipico, particolare, apprezzato dai palati più delicati perchè asciutto, giustamente tannico ed amarognolo. Si accompagna bene con antipasti,carni bianche e rosse. Adatto anche a piatti di pesce
.

 

 

 

 

 

Bottiglia da 0.750 l
Annata 2016
Gradazione alcoolica: 12,50%
Temperatura di servizio : 14-16°C
Confezione da 12 bottiglie

 

logoPdf   Download PDF

 

Campaign financed pursuant EEC regulation number 1308/13